SISTEMI DI RISCALDAMENTO

 

Il sistema di riscaldamento dei forni ANTONINI può essere diretto, indiretto, elettrico e anche misto.

• Nel sistema diretto, il calore della fiamma dei bruciatori viene aspirato dalla girante dei ricircolatori e, spinto nei canali di circolazione laterali al tunnel, attraversa infine il tunnel e il carico di vetro dal basso verso l’alto, fino ad essere aspirato di nuovo dalla girante stessa. Si ha quindi un contatto diretto fra aria calda della combustione e aria del tunnel.

 

 

• Il sistema indiretto fa uso di scambiatori di calore chiamati “tubi radianti”. La fiamma del bruciatore si sviluppa dentro di essi e non entra mai in contatto con l’aria del tunnel. L’aria fatta circolare nel tunnel dai ricircolatori passa prima sopra agli scambiatori e poi attraversa il tunnel e il carico di vetro, sempre dal basso verso l’alto. I fumi della combustione vengono raccolti all’esterno da appositi collettori.

 

 

• Il sistema elettrico è il più semplice fra i precedenti e usa la stessa circolazione dell’aria dei due sistemi precedenti ma nel circuito sono introdotte resistenze elettriche che forniscono il calore necessario. Le resistenze sono di tipo speciale, avvolte in aria, per garantire il massimo rendimento termico. Il tipo di resistenza e la qualità del materiale garantisce una durata praticamente illimitata senza manutenzione.

 

 

 

• Il sistema misto viene così chiamato per la contemporanea presenza nello stesso Forno di due dei sistemi sopradetti. Per esigenze di produzione o di disponibilità di fonti energetiche infatti, può essere necessario avere nello stesso Forno la disponibilità di un riscaldamento diretto (gas o elettrico) e indiretto in modo da poter utilizzare al meglio le caratteristiche dell’uno e dell’altro.